Quello che nessuno ti dice per riuscire a perdere peso e rimanere in forma

Sentiamo spesso parlare di perdita di peso ma poche volte ci dicono quanto sia veramente difficile il percorso delle persone che intendo intraprendere questo percorso. Molte volte vorremmo semplicemente che fosse facile e sopratutto immediato. Tuttavia devo cominciare con il darvi una gran brutta notizia e dissuadervi dall’idea che questo sia un percorso facile.

Fissa i tuoi obiettivi e inizia

Come in tutte le cose devi avere ben chiaro il punto di arrivo. L’obiettivo deve essere fattibile, quasi tangibile il più possibilmente concreto e reale. Questo perché se ti fissi un obiettivo come quello di perdere 40kg in 2 settimane ti dico già che è scientificamente impossibile. Quindi parti da un obiettivo facile e realmente ottenibile. Questo perché innescherai, al raggiungimento, una soddisfazione personale che ti porterà ad aumentare la proiezione dell’obiettivo successivo. Resta sempre con i piedi per terra.

Se è tanto che non fai attività fisica… inizia gradualmente

E’ il secondo aspetto fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo è quello di dover iniziare con gradualità. Questo perché sottoporre il corpo a grandi stress ti porterebbe solamente a rifiutare l’allenamento dopo. Fare esercizio da soli è già difficile figuriamoci provare con un corpo stanco in partenza dal precedente allenamento. Quindi se sai di poter sostenere, faccio un esempio, 15 flessioni al massimo tutte di fila nella tua scaletta non superare mai le 8 per ogni serie. L’obiettivo – almeno in questo articolo – non è quello di mettere forza ma quello di perdere peso. Per questo motivo, all’inizio, il tuo obiettivo dovrebbe essere unicamente quello di svegliare il tuo corpo, il tuo metabolismo e il tuo spirito.

Segui una dieta bilanciata

Eh già. Iniziando a fare attività fisica il tuo corpo subirà sicuramente maggiori cali glicemici e per premiarci del nostro sforzo sarà facile cadere in tentazioni come un bel cornetto o un dolcetto. Tanto quante calorie vuoi che ci siano dentro ad un dolcetto? NO. Il mio consiglio è quello di rivolgerti ad un nutrizionista ma anche questo passaggio per le nostre abitudini potrebbe essere deleterio quindi, almeno il primo mese, fai da te. Ma sii onesto con te stesso. Non puoi salire sulla bilancia, fare attività fisica e poi pretendere di scendere di peso dopo un giorno. Impossibile. Anzi… è facile che salendo sulla bilancia inizierai a pesare di più. Questo perché il muscolo ha un suo peso specifico e rinforzandolo tenderà ad aumentare. E qui, sforza un attimo l’immaginazione, devi vedere il tuo corpo ai raggi X. Ossa… muscoli… e strato adiposo. Più grande sarà il muscolo, più velocemente “mangerà” lo strado adiposo direttamente a lui adiacente. L’ho fatta molto semplice ma credo di aver reso l’idea.

Non mangiare aiuta a dimagrire

Sbagliatissimo. E’ una vecchia credenza popolare (con basi di ignoranza molto solide) quella di credere che non mangiare aiuti a dimagrire. Si.. ovvio. Se non mangi… dimagrisci ma ad un prezzo che sulla lunga non puoi sostenere. Il cibo che ingeriamo viene trasformato in nutrienti essenziali per il corpo. Micro e macro nutrienti che servono per muoversi, sforzarsi e aiutare la massa muscolare (quella che si mangia i muscoli) a crescere. Vitamine essenziali per il rinforzamento del sistema immunitario e una infinità di altre cose che non possono mancare. Inoltre, tieni a mente, che se smetti di mangiare il tuo metabolismo non tarderà ad adeguarsi. Anche qui ti chiedo un minimo di immaginazione.
Siamo una fornace che deve rimanere sempre accesa per non morire. In base a quello che mangiamo e quando lo mangiamo il nostro corpo si adegua e cerca di restituirci le energie che ci servono. Questa fornace, alimentata dal cibo, se vede mancare le scorte base abbassa la fiamma la minimo cercando di disperdere il meno possibile. Quando termina le scorte attingerà dal grasso che aveva accumulato (è vero) ma funzionerà sempre al minimo proprio perché non sa quand’è che tornerai ad alimentarlo.
Abbassare il livello di quella fiamma per il corpo è semplicissimo ma ravvivarla comporta tantissima fatica (e fiducia) da parte del corpo. E questo vedrà compromesso il tuo metabolismo basale che scenderà e non sarà affatto di aiuto.
Il motivo per il quale i nutrizionisti spesso mettono uno snack negli intermedi delle diete è per far capire a quella fornace che siete ben disposti ad alimentare costantemente a patto che quella fiamma venga alzata.

Affidati ad un professionista, almeno per l’inizio

Qui divento di parte ma ho altrettanti validi argomenti per farti capire il perché. L’obiettivo non è semplice e cercare di conquistarlo da soli potrebbe essere deleterio. Il motivo per il quale ti direi di appoggiarti ad una Personal Trainer a Ciampino è perché, oltre a tutta l’esperienza che questa può passarti, un supporto in questi casi non è mai male. Spesso è più psicologico che pratico. Il nostro corpo impiega mediamente 28 giorni per abituarsi ai cambiamenti e in questi giorni mollare è l’unica cosa che ci passerà per la mente. Dolori post allenamento, voglia pari allo zero e mille altre scuse che ci verranno in mente per dire: “Dai… ci riprovo il mese prossimo”. Un professionista ti tiene concentrato sull’obiettivo che ti sei fissata e non ti fa distogliere l’attenzione. Più facile direi con un supporto ottenere l’obiettivo che ti sei prefissata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Contattami

Chiamami o compila il modulo sottostante e ti contatterò. Cercherò di rispondere a tutte le richieste entro 24 ore nei giorni lavorativi.